Tasso di rendimento aggiuntivo per rischio specifico. Cos’è il CAPM (Capital Asset Pricing Model)?


A parità di altre condizioni, un titolo di capitale è più rischioso di un titolo di debito, in quanto la remunerazione spettante a chi lo possiede è maggiormente legata all'andamento economico della società emittente. Il detentore di titoli di debito invece rischierà di non essere remunerato solo in caso di dissesto finanziario della società emittente.

È pacificamente riconosciuto che il CAPM si basi su alcuni assiomi insostenibili nella realtà. Tuttavia, esso rimane un modello estremamente utile a livello teorico.

Inoltre, le loro aspettative in questi termini ed il relativo periodo di calcolo sono omogenei. Nello specifico, il portafoglio efficiente è proprio quello che nell'articolo sull'Asset Allocation e sulla Teoria Moderna del Portafoglio avevamo individuato come portafoglio tangente.

Cos’è il CAPM (Capital Asset Pricing Model)?

La risposta è relativamente semplice, proprio in virtù degli assiomi precedenti: se tutti gli investitori hanno aspettative omogenee ed hanno accesso alle stesse informazioni, i loro portafogli rischiosi saranno tutti uguali e la loro composizione rispecchierà quella tasso di rendimento aggiuntivo per rischio specifico portafoglio tangente.

Ora, dato che sommando tutti i portafogli degli investitori si ottiene il portafoglio di mercato tutti i titoli esistenti sul mercato devono essere posseduti da qualcunola conclusione logica è che il portafoglio di mercato, nella sua composizione percentuale di titoli rischiosi, sarà esattamente uguale a ciascun portafoglio individuale ed al portafoglio tangente.

tasso di rendimento aggiuntivo per rischio specifico

In termini grafici: Capital Market Line con possibilità di prestare e di prendere in prestito denaro da investire nel portafoglio di mercato La linea visualizzata nel grafico è detta Capital Market Line CML, Linea del Mercato dei Capitali in italiano.

Questa equazione individua i rendimenti attesi di tutti i possibili portafogli esistenti.

tasso di rendimento aggiuntivo per rischio specifico

Questa relazione è di tipo lineare e tanto maggiore è il beta, tanto più grande sarà il rendimento atteso. Bisogna fare attenzione a non credere che, invariabilmente, titoli con beta più alti abbiano sempre e comunque rendimenti più alti di titoli con beta più bassi. Questo dovrebbe essere vero nel lungo termine ma non lo sarà mai per ogni periodo di tempo: in realtà, se aziende con beta più alti, e quindi con un livello di rischio superiore, producessero costantemente rendimenti più alti di aziende con beta inferiori, le prime diventerebbero meno rischiose delle seconde.

Which ones?

  • Wolfe trading
  • Что-что.
  • Guadagni online per le opzioni binarie
  • Gestione degli investimenti in Internet
  • Tecnologie per denaro veloce
  • Олвин кинул взгляд на своего робота, Тот даже не шелохнулся.

William F. Questi valori si possono stimare e si parla quindi di valori attesima difficilmente i valori effettivi coincideranno con quelli attesi.

Il secondo tipo di rischio, invece, coinvolge tutte le imprese nel suo complesso: proprio per questo motivo viene definito rischio sistematico o di mercato.

Uno strumento che ci aiuta a questo scopo è il CAPM, modello matematico che permette di stimare il costo del capitale di un investimento.

Questo aumento del costo del capitale causerà delle ripercussioni sui bilanci di tutte le imprese. Quando molti titoli sono inclusi in un portafoglio di grandi dimensioni, il rischio specifico di impresa tenderà a compensarsi: qualche impresa sottoperformerà e qualche altra sovraperformerà il proprio rendimento atteso. In un grande portafoglio, il rischio specifico viene diversificato e tenderà quindi ad annullarsi.

  1. Opzioni con bonus e robot

Il beta di un titolo, essendo quel valore che quantifica la sensibilità del titolo stesso rispetto al portafoglio di mercato, è lo strumento più adatto per raggiungere questo scopo. Non potrebbe essere altrimenti, dato che il rischio sistematico è misurato dal beta e i rendimenti attesi sono il premio del solo rischio sistematico, e quindi linearmente dipendenti da beta.

Possiamo adesso capire da cosa derivasse la loro distanza sul piano orizzontale dalla Capital Market Line: proprio dal rischio specifico. Alfa Il CAPM è un modello di equilibrio e, nella realtà, ci saranno occasioni in cui determinati accadimenti aziendali modificheranno il rendimento atteso di uno tasso di rendimento aggiuntivo per rischio specifico più titoli.

tasso di rendimento aggiuntivo per rischio specifico

Naturalmente, sulla base dei postulati del CAPM, il momentaneo disequilibrio tenderà a scomparire nel momento in cui le notizie su quegli accadimenti aziendali diventeranno di dominio pubblico.

Gli investitori più rapidi potranno allora comprare o vendere questi titoli e il loro portafoglio tornerà ad essere efficiente. A brevissima distanza, anche tutti gli altri investitori si comporteranno nello stesso modo: il portafoglio di mercato tornerà quindi ad essere efficiente e quei titoli a posizionarsi sulla Security Market Line, annullando nuovamente i rispettivi alfa.

tasso di rendimento aggiuntivo per rischio specifico

Nei Fondi Comuni di Investimento e nelle Sicav, alfa è spesso usato per misurarne la bontà della gesione: in particolare, come essi hanno performato in relazione al proprio benchmark. Il CAPM, pur con i suoi evidenti limiti, resta un modello molto studiato ed utilizzato nella pratica per determinare il costo del capitale.

tasso di rendimento aggiuntivo per rischio specifico

Cenni di Arbitrage Pricing Theory I postulati del CAPM ed altre evidenze empiriche scoperte negli anni seguenti alla sua formulazione hanno messo in discussione questa teoria.